Patrocinio al V° Certamen Classicum Vibonese

News

Sabato, 2 aprile ultimo scorso, si è svolta nell’Auditorium del Liceo Ginnasio Statale “M. Morelli” di Vibo Valentia, la cerimonia conclusiva del “V° Certamen Classicum Vibonese”.

L’evento culturale, giunto ormai alla quinta edizione, nell’intento dell’Istituto scolastico promotore (il Liceo Ginnasio “M. Morelli”), intende promuovere tra i giovani l’amore per la cultura classica e favorire la positiva competizione tra gli allievi che è alla base del “Certamen”.

In questa edizione, intitolata “Carolo Diano dicatum”, in ricordo di Carlo Diano, insigne grecista, filologo e storico della filosofia antica, originario di Vibo Valentia, 37 giovani studenti provenienti da 16 licei classici di ben 8 regioni italiane dalla Lombardia alla Sicilia hanno gareggiato tra di loro, traducendo un “passo” tratto dal III libro de “La Repubblica” di Platone corredata da un commento storico – filologico. Gara che è stata vinta da Roberto D’Andrea un brillante studente del liceo “La Farina” di Messina.

Il Cogal Monte Poro-Serre Vibonesi, ha voluto anche quest’anno patrocinare l’importante evento, mettendo a disposizione degli organizzatori numerose copie del volume “La fonte di Mnemosine – Viaggio nella storia e nella cultura della provincia di Vibo Valentia” e di due volumi della collana “Alla scoperta del vibonese” intitolati rispettivamente “Alla scoperta del Vibonese – Percorsi culturali, ambientali e gastronomici” e “Alla scoperta del vibonese – Percorsi gastronomici. Le Ricette” perché ritiene che tali iniziative rientrano pienamente nella sua “Mission” principale che è quella di promuovere la conoscenza delle pregiate risorse del territorio vibonese, a partire dal suo enorme patrimonio culturale.

 

Associazione Solaria e operatori del comparto turistico

svolto nuovo incontro con operatori turismo

Il 22 marzo 2016, presso la sede del Cogal Monte Poro-Serre Vibonesi, si è tenuto un nuovo incontro promosso dall’Associazione “Solaria”, che era stato programmato per coinvolgere quanti non avevano potuto partecipare alla precedente riunione dell’Associazione (19 febbraio u.s.).

Alla riunione hanno quindi partecipato alcuni operatori del comparto agrituristico e del turismo rurale del vibonese, nonché il presidente del Cogal Monte Poro-Serre Vibonesi e i rappresentanti dell’Associazione Solaria.

L’incontro è stato promosso per discutere la situazione del comparto del “turismo sostenibile” nel territorio della provincia di Vibo, alla luce dell’approvazione del PSR Calabria 2014-2020 e della elaborazione del nuovo Piano di Sviluppo Locale, nonché per discutere l’opportunità di estendere e qualificare ulteriormente la platea sociale dell’Associazione “Solaria ”.

Ha introdotto i lavori la Presidente dell’Associazione Solaria, Marina Rossetto, che ha dapprima svolto un breve riepilogo della storia dell’Associazione, ricordando che la stessa è stata costituita nel 1998, su impulso del Cogal Monte Poro, ad opera di diversi operatori economici e da alcune Pro-Loco comunali, con l’obiettivo principale di contribuire alla promozione del turismo rurale e dell’agriturismo del territorio della Provincia di Vibo. La Presidente ha affermato, altresì, che l’Associazione, pur avendo svolto diversi importanti progetti, negli ultimi anni, per una serie di ragioni, è stata piuttosto inerte e che è necessario, invece, rilanciarne l’attività, alla luce anche del sostanziale avvio della programmazione regionale 2014-2020. In tal senso, ha annunciato che si procederà ad una integrazione ed ulteriore qualificazione della platea sociale dell’Associazione, con la partecipazione di altri soggetti che operano nel campo del “turismo sostenibile” del territorio provinciale.

Dopo l’intervento introduttivo, ha preso la parola il Presidente del Cogal Monte Poro-Serre Vibonesi, Paolo Pileggi, che, parlando dell’elaborazione del nuovo Piano di Sviluppo Locale, ha rimarcato l’estrema frammentarietà dell’offerta turistica locale ed ha evidenziato la necessità di progettare e realizzare servizi comuni tra le imprese per la qualificazione e promozione dell’offerta e, quindi, per il rilancio dell’importante comparto economico. In tal senso, il Presidente del Cogal ha spiegato per sommi capi la Misura 16 del PSR, relativa alla Cooperazione, soffermandosi in particolare sulla Sub-Misura 16.3 relativa alla cooperazione tra piccoli operatori anche per lo sviluppo e la commercializzazione del turismo.

 

Dopo il Presidente del Cogal, sono intervenuti tutti i partecipanti alla riunione che, condividendo l’esigenza di rafforzare la platea sociale dell’Associazione Solaria al fine di rilanciarne l’azione, hanno sostanzialmente ribadito quanto è emerso nella riunione del 19 febbriao u.s., ovvero che occorre lavorare in comune per:

– affrontare i problemi della viabilità e dell’accessibilità alle strutture, nonché l’esigenza di migliorare i collegamenti tra l’area delle Serre e l’area costiera;

– sollecitare il miglioramento della copertura della banda larga e ultralarga e la diffusione del WIFI sul territorio;

– ripristinare la corretta fruibilità dei sentieri ambientali che esistono sul territorio;

– studiare, progettare e applicare un marchio per gli agriturismi e le strutture ricettive locali che accettano di condividere e adottare un disciplinare comune;

– puntare sulla promozione dell’offerta eno-gastronomica locale;

– migliorare gli standard di qualità dell’offerta, promuovere il territorio e il turismo sostenibile, con un’organica azione di marketing, intercettare la domanda del turismo naturalistico;

– potenziare l’offerta aumentando e migliorando le visite aziendali, per favorire la conoscenza e l’apprezzamento delle lavorazioni e dei prodotti locali;

– mettere in campo interventi per la definizione di “pacchetti turistici”, a partire dal lavoro svolto sugli itinerari culturali e ambientali e l’offerta eno-gastronomica territoriale;

– promuovere l’offerta territoriale nel suo complesso, evitando la conflittualità tra i vari turismi;

– elevare gli standard qualitativi dell’offerta, creando un marchio comune tra le aziende più affidabili, condividendo le “buone pratiche” e favorendo così il “passa parola”, anche sulla rete, della buona reputazione delle aziende locali.

La riunione promossa dall’Associazione Solaria si è conclusa, quindi, con l’intervento della Presidente Rossetto, che ha affermato che le indicazioni emerse, sia sul versante dell’analisi che della proposta, rappresenteranno certamente un significativo contributo all’elaborazione del nuovo Piano di Sviluppo Locale. La Presidente, inoltre, richiamando quanto esposto dal Presidente del Cogal, Paolo Pileggi, considerando l’interesse degli operatori economici a mettersi in rete al fine di migliorare l’offerta turistica, attraverso la realizzazione e gestione di strutture e servizi comuni, ha proposto di valutare attentamente le opportunità offerte dal PSR Calabria e dal PSL, con particolare riferimento alla Misura 16-Sottomisura 16.3 del PSR relativa alla cooperazione tra piccoli operatori anche per lo sviluppo e la commercializzazione del turismo.

 

Il Presidente

Associazione Solaria

[Marina Rossetto]