Brognaturo:martedì si terrà il II incontro tra i sindaci

dei comuni di Vibo

Il giorno 21 giugno 2016, con inizio alle ore 17.00, presso la sala consiliare del Comune di Brognaturo, su impulso del Cogal Monte Poro-Serre Vibonesi, si svolgerà un secondo incontro tra i sindaci dei Comuni della Provincia di Vibo Valentia coinvolti nella Strategia Regionale per le “Aree interne”.

L’incontro, che segue quello svoltosi il 27 aprile u.s. presso lo stesso Comune di Brognaturo, vedrà la partecipazione anche di numerosi giovani e piccoli imprenditori interessati a conoscere le misure e gli interventi previsti dal Piano di Sviluppo Locale (PSL) per le Aree interne.

L’incontro servirà a discutere e condividere, con gli amministratori locali e i potenziali beneficiari degli interventi, le proposte del PSL a valere sulle aree interne, con riferimento a quanto previsto sia dal Programma di Sviluppo Rurale (PSR) che dal Documento della Regione Calabria denominato “La Strategia per le aree interne – Politica di coesione 2014-2020”.

Come è noto, infatti, il Programma di Sviluppo Rurale della Calabria 2014-2020 concorre, tramite la misura LEADER, all’attuazione della “Strategia Aree interne” di cui all’Accordo di Partenariato Italia 2014-2020. Altresì, la Strategia di Sviluppo Locale deve tenere conto della sinergia tra gli interventi previsti e l’insieme delle altre azioni della “Strategia aree interne”, considerando che al fine di garantire l’integrazione tra la “Strategia Leader” e la “Strategia aree interne” è allocata nella Misura 19 del PSR una riserva non superiore allo 0,5% della dotazione complessiva, da destinare ai P.S.L. approvati che ricadono nelle “aree interne regionali” individuate.

La strategia regionale sulle aree interne è focalizzata su quattro ambiti di intervento: 1) la tutela del territorio, servizi essenziali e comunità locali, 2) la valorizzazione delle risorse naturali e culturali per lo sviluppo del turismo sostenibile, 3) la mobilità sostenibile, 4) la manifattura, artigianato, produzioni agricole e agro-alimentari.

I Comuni che ricadono nei territori di intervento delle Strategie per le Aree interne del territorio vibonese, attualmente sono: Acquaro, Arena, Brognaturo, Fabrizia, Filadelfia, Mongiana, Nardodipace, Serra San Bruno, Simbario, Vallelonga.

 

Svolto incontro per individuare il piano di sviluppo aree interne

Brognaturo

Il giorno 27 aprile 2016, con inizio alle ore 11.00, presso la sala consiliare del Comune di Brognaturo, su impulso del Cogal Monte Poro-Serre Vibonesi, si è svolto un’incontro tra i sindaci dei Comuni di Brognaturo, Simbario, San Nicola Da Crissa, Vallelonga, Filadelfia, Mongiana e i rappresentanti dello stesso Cogal Monte Poro-Serre Vibonesi, al fine di individuare e condividere il Piano di Sviluppo Locale con particolare riferimento alla “Strategia per le Aree interne”.

Ha introdotto i lavori il Presidente del Cogal, Paolo Pileggi, che ha sottolineato che il P.S.R. Calabria 2014-2020 concorre, tramite la misura LEADER, all’attuazione della “Strategia Aree interne” di cui all’Accordo di Partenariato Italia 2014-2020. Egli ha anche evidenziato l’esigenza di definire la Strategia di Sviluppo Locale tenendo conto della sinergia tra gli interventi previsti e l’insieme delle altre azioni della “Strategia aree interne”, precisando che al fine di garantire l’integrazione tra la “Strategia Leader” e la “Strategia aree interne” è allocata nella Misura 19 una riserva non superiore allo 0,5% della dotazione complessiva del P.S.R., da destinare ai P.S.L. approvati che ricadono nelle “aree interne regionali” individuate nella Regione.

Il Presidente ha quindi specificato che la strategia regionale sulle aree interne è focalizzata su quattro ambiti di intervento: 1) la tutela del territorio, servizi essenziali e comunità locali, 2) la valorizzazione delle risorse naturali e culturali per lo sviluppo del turismo sostenibile, 3) la mobilità sostenibile, 4) la manifattura, artigianato, produzioni agricole e agro-alimentari e che i Comuni, che attualmente ricadono nei territori di intervento delle Strategie per le Aree interne del territorio vibonese, sono: Acquaro, Arena, Brognaturo, Fabrizia, Filadelfia, Mongiana, Nardodipace, Serra San Bruno, Simbario, Vallelonga.

Conclusa l’introduzione, intervengono tutti i partecipanti che, innanzitutto, hanno sottolineato la carenza e/o inadeguatezza dei servizi essenziali per la collettività, l’elevato grado di spopolamento registrato negli ultimi anni e la complessiva condizione di marginalità dei loro territori. Gli stessi hanno altresì apprezzato che, sia il Governo nazionale che quello regionale, si siano dotati di una specifica strategia per le aree interne che, per quanto riguarda l’utilizzo del F.E.A.S.R., viene demandata all’Approccio Leader.

Il sindaco di S. Nicola da Crissa, ing. Giuseppe Condello, inoltre, ha messo in evidenza che il Comune da lui rappresentato, pur rientrando secondo la classificazione proposta dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica nelle Aree intermedie, presenta un trend consolidato di spopolamento superiore al 20% nel corso degli ultimi 30 anni, ovvero oltre il doppio del tasso (10 %) preso a riferimento dallo stesso DPS. Pertanto, il Sindaco, ha comunicato che presenterà un’apposita istanza al Governo regionale, affinché anche il Comune di San Nicola da Crissa possa rientrare tra i Comuni calabresi oggetto della strategia per le Aree interne.

Gli intervenuti, quindi, concordano di aggiornarsi ad un prossimo incontro, al fine di stabilire gli interventi più adeguati da inserire nel PSL, nell’ambito della Strategia per le Aree interne, tenendo conto sia degli ambiti tematici sopraindicati, che della complessiva strategia locale messa in atto dal partenariato.